Passa ai contenuti principali

Post

Inizio dell'era informatica in Italia

L’inizio dell’informatica in Italia



Premessa I primi calcolatori elettronici vengono installati in Italia verso la metà degli anni ‘50. Si tratta di prototipi di fabbricazione straniera, che vengono utilizzati per calcoli scientifici e tecnici. Nel 1955 si avviano due iniziative dirette a realizzare queste macchine autonomamente nel nostro Paese. La prima ha luogo presso l’Università di Pisa, dove inizia la progettazione di un calcolatore elettronico pisano (CEP), con lo scopo primario di fare esperienza e formare competenze nel settore. La seconda avviene a opera della Olivetti. In quello stesso anno, infatti, l’azienda crea un laboratorio per realizzare un elaboratore di grandi dimensioni, con cui entrare nel nuovo e promettente mercato dell’informatica. Il risultato fu una macchina di avanguardia (ELEA), di cui vennero fabbricati e installati circa 180 esemplari. Nel 1964, a causa di difficoltà finanziarie, l’Olivetti cedette la Divisione Elettronica alla General Electric. Ebbe così term…
Post recenti

iMac G3 FlowerPower: sostituzione della batteria tampone

iMag G3 FlowerPower Sostituzione della Batteria Tampone
Dopo aver sostituito la batteria tampone ed aggiunto un disco al PowerMac G3, ho deciso di intervenire anche sull'iMac che, attualmente, è posizionato in garage. L'iMac di cui sono in possesso è un iMac G3 FlowerPower, le cui caratteristiche sono le seguenti:

PowerMac G3 - L'aggiunta di un disco

PowerMac G3 Blue & White Aggiunta di un disco supplementare


Avendo già sostituito la batteria tampone del Mac e, successivamente, collegata una tastiera originale Apple, le ultime due cose rimaste, per poter potenziare al massimo la macchina sono: l'aggiunta di un disco rigido interno di maggiore capacitàl'aggiunta di memoria RAM.

Il Mac e la tastiera

Il Mac e la Tastiera
Un pensiero che mi ha assillato da quando ho questo Mac (ricordo che mi è stato regalato) è stato quello di non avere una tastiera che, in qualche modo, mi soddisfacesse.

Si ricomincia con il Mac

Si ricomincia
L'ultimo appuntamento su questo blog  stato quello di parlare del sistema operativo Mac OSX Tiger e delle sue funzioni.
In verità, poi, tutto il discorso si  arenato perché tutta una serie di problemi (non inerenti il discorso prettamente del Mac) hanno causato un arresto dei lavori in corso. Primo tra tutti la cancellazione, involontaria, delle immagini del Blog stesso dovute ad una mia errata manovra. Sono state quasi tutte ripristinate, meno quelle riguardanti "Didattica e Informatica" ma che, essendo l'oggetto della mia tesi di laurea, non tarderò a ripristinare (tempo permettendo).

Mac OS X Tiger (4)

Le funzioni di ricerca e navigazione (Finder e SpotLight)
Mac OS Xè dotato di diversi sistemi che aiutano ad individuare ciò che si sta cercando. Ad esempio, è possibile utilizzare Finder o Spotlight per individuare elementi che si trovano nel disco rigido; oppure si può utilizzare il browser Network per connettersi a un server. I due metodi più comuni per trovare le informazioni che si cercano sono la ricerca e la navigazione. Per navigazione si intende l'esame di una serie di elementi (ad esempio le cartelle o le pagine web) che permette di individuare l'oggetto che si è interessati trovare. La ricerca invece consente di specificare una parola o una frase da ricercare; a questo punto il computer cerca all'interno di ogni elemento presente nel computer e restituisce un gruppo di risultati corrispondenti o simili, denominati "hit".

Mac OS X Tiger (3)

Mac OS X 10.4 Tiger
Tiger rappresenta la quinta versione di Mac OS X sviluppata da Apple. Questa versione fu presentata da Steve Jobs al Keynote del Worldwide Developers Conference del 28 Giugno 2004. Questa presentazine fu solo un'anteprima, in quanto questa versione fu presentata al pubblico circa un anno dopo, ad Aprile 2005.